Sci alpino: La carica dei valposchiavini

13 February 2015
AUDI FIS SKI WORLD CUP 2014/15 St. Moritz (SUI) 4th LADIES’ SUPER-G

Ottimi risultati raggiunti dagli atleti valligiani
Mentre negli Stati Uniti, a Vail/Beaver Creek, si stanno svolgendo i mondiali di sci alpino, IL BERNINA ha voluto intervistare tre giovani sciatori valposchiavini, entrati con il mese di febbraio nel pieno della loro stagione agonistica: Moreno Plozza, Daniele Branchi e Romina Carozzi.


Dopo aver conversato con i due giocatori professionisti dell’hockey, Evelina Raselli e Federico Lardi, IL BERNINA ha colloquiato con tre giovani promesse dello sci alpino.

AUDI FIS SKI WORLD CUP 2014/15 St. Moritz (SUI) 4th LADIES’ SUPER-G

Partiamo dal più conosciuto in valle, poiché è nel giro delle competizioni da anni: il brusiese Moreno Plozza, classe 1994.
Come sta andando la tua stagione?
Ho iniziato ad allenarmi in piena estate. Infatti, mentre una parte della popolazione si godeva le vacanze al mare, io mi trovavo sulle piste dello Stelvio ad affinare la tecnica nelle diverse specialità. Nei mesi estivi ho continuato a seguire un programma d’allenamento fisico specifico preparato dalla mia squadra, la OSNK (Oberengadiner Ski Nachwuchskader), che comprendeva diversi esercizi in palestra, chilometri in bicicletta e corsa.
Per quanto riguarda le mie prime gare della stagione, alla fine di gennaio sono stato nel Canton Vallese, a Crans Montana, dove sono arrivato 12esimo nella discesa valevole per il campionato svizzero junior e 15esimo nella supercombinata. Il 25 gennaio ho partecipato come apripista al Super G della Coppa del mondo femminile a St. Moritz. Sempre ancora a fine gennaio, a S. Caterina ho ottenuto un 7° e un 8° posto in gare FIS, nella specialità del Super G.
Quali sono le date crociate in rosso sul tuo calendario?
L’evento più importante di questa stagione saranno i campionati svizzeri assoluti, in programma dal 23 al 29 marzo, nella vicina località di St. Moritz. In questa competizione prenderanno parte i migliori atleti del palcoscenico elvetico di questo sport. Presumibilmente gareggerò nelle specialità del Super G e della Discesa.
Lara Gut all’età di 16 anni ha esordito in Coppa del Mondo. Quando potremo vederti competere contro i migliori del pianeta?
Prima di arrivare a gareggiare in Coppa del Mondo, bisogna ottenere buoni risultati nelle gare FIS e in Coppa Europa. Quest’anno la federazione di sci mi ha dato la possibilità di partecipare alle qualificazioni della Coppa Europa a Wengen (Discesa). Dopo aver ponderato la proposta, però, ho deciso di non prendere parte alle qualificazioni, perché investivo troppo tempo senza avere la certezza di qualificarmi, perciò ho preferito concentrarmi sulle gare FIS.

AUDI FIS SKI WORLD CUP 2014/15 St. Moritz (SUI) 4th LADIES’ SUPER-G

Il secondo sciatore che abbiamo intervistato proviene da Le Prese ed è il più giovane dei tre. Classe 2001, Daniele Branchi si è fatto conoscere grazie alle sue ottime prestazioni del 2013: vittoria alla Best Cup e 2° posto ai campionati grigionesi di categoria.
L’anno scorso la tua stagione è stata compromessa da un virus, che ti causava molta stanchezza. Quest’anno come stai andando?
Quest’estate sono stato in Olanda, dove ho potuto allenarmi con la squadra in una palestra con della neve artificiale. Il problema del virus non c’è più ma, purtroppo, ultimamente mi fa male la schiena.
Per quanto riguarda le competizioni, al momento ho disputato quattro competizioni. A fine gennaio ho vinto lo slalom a Scuol, la specialità che preferisco. A Tschappina, invece, sono arrivato sesto in due gare. Alla Raiffeisen Ochsnersport Cup U14 ho vinto la medaglia d’argento nello slalom. Infine, alla Interregion Ost Jo Rennen a Malbun, slalom dove hanno partecipato sciatori provenienti dal San Gallo, Ticino, Grigione, Glarona e Liechtenstein, dalle annate dal 1999 al 2002, sono arrivato al 16esimo posto.
Un giovane è giusto che sogni. Qual è la tua più grande aspirazione?
Il mio grande sogno è di arrivare in Coppa del Mondo. Per poterlo realizzare, però, sono consapevole che dovrò allenarmi duramente.

AUDI FIS SKI WORLD CUP 2014/15 St. Moritz (SUI) 4th LADIES’ SUPER-G

Romina Carozzi, classe 1999, pure lei di Le Prese, è una sciatrice che può già vantare un palmarès di tutto rispetto: Best Cup, Grand Prix Migros e campionati grigionesi di categoria.

Com’è iniziata la tua stagione?
Quest’anno ho iniziato tardi con gli allenamenti, poiché a fine giugno ho dovuto operarmi il ginocchio. Sugli sci ho cominciato ad agosto sulle piste dello Stelvio. Ora mi trovo in Engadina, alla scuola sportiva di Champfèr, dove svolgo tre allenamenti a settimana.
La stagione agonistica sta andando piuttosto bene. A dicembre ho gareggiato in due competizioni nazionali, nella specialità dello slalom, dove sono arrivata 14esima e una discesa purtroppo non l’ho terminata. Alla prima gara valevole per il campionato grigionese a Savognin mi sono piazzata al secondo posto. Infine, a inizio febbraio, ho vinto lo slalom a Tschappina.

Qual è il tuo prossimo obiettivo sportivo?
L’obiettivo che mi sono prefissata per quest’anno è di rivincere i campionati grigionesi.

Nicola Crameri , collaboratore  IL BERNINA