Notizie montagna

Marino Zanetti: 190 allenamenti, 330 ore

14-6.1 Marino Zanetti 001Passione e sacrificio le chiavi del suo successo
Il giovane sciatore d'alpinismo racconta a IL BERNINA com'è andata la stagione. Spicca il record allo Sprint in Val di Campo.

 

 

 

Eccoci giunti all'ultimo dei quattro articoli dedicati ai giovani atleti della Sportiva Palü. A differenza degli altri, Marino Zanetti, classe '94, pratica lo sci d'alpinismo.

Sono sicuro che tutti almeno una volta, mentre stavate tornando a casa dal lavoro, abbiate visto l'atleta valligiano in bicicletta. "Dopo una giornata di lavoro, per liberarmi la mente, pratico regolarmente dello sport (4-5 volte alla settimana); mi fa stare bene, mi rilassa".
Lo sciatore dei Cortini si allena "liberamente", non ha un vero e proprio programma, decide alla giornata: "durante i mesi caldi pratico bicicletta e vado spesso a correre. Amo le mete poco trafficate, come la strada di Selva. Stare in mezzo alla natura è qualcosa d'impagabile. Nel periodo invernale, invece, pratico lo sci d'alpinismo".

Marino tiene una lista con il numero e le ore degli allenamenti svolti. In questa stagione lo sciatore ha già fatto 190 allenamenti, per un totale di 330 ore. Niente male per un amatore, come ama autodefinirsi Marino. Credo che i segreti dei suoi successi siano la costanza e la determinazione, senza le quali difficilmente avrebbe raggiunto certi traguardi.

Diamo un'occhiata ai risultati raggiunti da Marino in questa stagione. A ottobre, Marino è arrivato terzo al Giro del lago.
Passiamo ora alle gare di sci d'alpinismo. All'inizio del mese di gennaio è arrivato secondo a Lanzada, alla gara della Befana, in una cronoscalata. Sempre a gennaio, a Davos ha vinto la medaglia di bronzo in una gara individuale con salita e discesa. Alla fine del mese, Marino ha stabilito il nuovo record nello Sprint in Val di Campo. A febbraio, alla Stralunata sull'Aprica si è piazzato al terzo posto. Alla fine di febbraio, alla 1000 metri al chiar di luna di Caspoggio ha vinto la medaglia d'argento. Infine, alla Luna piena sugli sci in Valmalenco ha terminato la gara al secondo posto. Marino è soddisfatto della propria annata sportiva: "La stagione è andata bene, ho raggiunto buoni risultati; sono molto contento e spero di migliorarmi ancora".

Nella passata stagione lo sciatore valligiano aveva partecipato anche a delle competizioni di caratura internazionale, come i campionati mondiali e quelli svizzeri: "quest'anno ho deciso di non partecipare. Il motivo è molto semplice, le competizioni si svolgono a chilometri di distanza dalla Valposchiavo. Per partecipare a queste gare bisogna fare delle trasferte molto lunghe".

Al termine di questa breve intervista ho chiesto a Marino se avesse già degli obiettivi per il futuro: "non ho ancora programmi sportivi per la prossima stagione. Deciderò più avanti, in base alla mia condizione fisica e al tempo a disposizione".

Infine, Marino ringrazia la Sportiva Palü, gli sponsor, la famiglia e chi si allena regolarmente con lui, in special modo il suo amico e compagno d'avventure sportive Matteo Jochum.

Per Il Bernina : Nicola Crameri